Filmato e registrato il 22 Dicembre 2018 presso la sede di inSoffitta.

Martae è il nom de plume di una giovane artista del pordenonese, Marta Boraso, che frequenta il conservatorio Benedetto Marcello a Venezia e che è venuta a farci visita InSoffitta raccontando un po' di sé e del suo rapporto con la musica. Un incontro, quello con la musica, nato da sempre, ma che solo quattro anni fa si è concretizzato in un progetto che l'ha portata ad incidere un suo EP (di prossima pubblicazione).

"Solitamente mi sento come anestetizzata, ma l'esperienza musicale riesce a strapparmi le viscere, a mangiarmi viva, anche se non succede sempre, perché anche se sei in cerca della sensazione non sai se arriverà, è una sorta di droga-schiavitù. Non c'è niente altro che mi faccia stare così anzi, ancora di più, non posso essere altro, non posso essere altrimenti"

Lyrics

"Venere" - Martæ

Sei come acqua marina
Che non disseta
E ti prosciuga ti uccide ti sbatte
Contro gli scogli
E ti lascia annegare

Lo senti il sale
Che brucia sulle labbra
Con le mani chiudi i miei occhi stringi sui fianchi
E mi lascio annegare

E tu mi guardi come se fossi Venere
Uscita dal mare
Tu mi guardi come se fossi Venere uscita dal mare

Ti prego ora
Smetti di respirare
Affoga dentro me
Mani ruvide, mani ruvide
Sfiorano la mia pelle

E tu mi guardi come se fossi Venere
Uscita da mare
Tu mi guardi come se fossi Venere uscita dal mare

E tu mi guardi come se fossi Venere
Uscita da mare
Tu mi guardi come se fossi Venere uscita dal mare

Ti è piaciuto questo video? Visita la pagina dei Martæ!